FAQ



  • 1.Funzionalità
  • E' un programma semplice o complesso?

    Difficile coniugare semplicità e completezza. L’ideale è un buon grado di funzionalità (probabilmente iPase non ha eguali) accompagnato da un uso progressivo. Nel senso che all’inizio posso utilizzare solo le funzioni più semplici, ma, crescendomi i bisogni, trovo in iPase delle soluzioni; forse anche più di quello che mi serve. In ogni caso, ci sono 3 versioni (tutte gratuite): BASE, RIDOTTO; COMPLETO. Cioè 3 livelli di completezza/difficoltà. In qualunque momento si può passare dal'una all'altra, senza perdita di dati.

  • Gestisce l'andamento delle mie azioni?

    Se si intende l'andare a prendere, online, i valori di Borsa, no;  perché altri pacchetti specializzati lo fanno bene e non è l’obiettivo di iPase. Però gestisce completamente la parte "reale": acquisti, vendite, minus/plusvalenze,  interessi/dividendi.

  • La gestione è in Partita Doppia (Dare/Avere)?

    No, per scelta. Abbiamo solo cercato di "scimiottarla" in parte, cercando di non usare termini troppo tecnici. Non produce un bilancio civilistico, non gestisce l'IVA. E' per una famiglia.

  • Devo registrare ogni spesa o entrata?

    No. Solo ciò che interessa. Per esempio potresti gestire solo le spese dell'auto, o della casa.
    I dati minimi di ogni registrazione sono: Causale (che noi chiamiamo "Voce"), Importo, Data, tipo Pagamento (Contante, Carta di Credito, Bonifico, ..... ). Tutti gli altri dati sono opzionali

  • Ogni dato delle varie maschere va riempito?

    No. Solo quelli minimali. Per esempio, nella Registrazione di una spesa o entrata, basta la causale, l'importo, la data.

  • Posso/devo allegare immagini/file ad ogni documento?

    Puoi fare come ti pare. Si possono allegare immagini, PDF, fogli Excel, testi Word, ecc.
    Ricevute, bollette, immagini, estratti conto, ecc.. Solo dove ti può essere utile; volendo, anche dove non c'è una spesa; per esempio, se vuoi allegare un preventivo di un idraulico, metti, come Voce, "Collaboratore", Importo = 0, "preventivo idraulico" nella Nota e alleghi l'immagine del preventivo.

  • Gestisce la "data valuta" nei Movimenti bancari?

    No. Per scelta. Si è considerato un eccessivo dispendio di lavoro, per l’utilizzatore, rispetto al possibile risultato, considerando i tassi di interesse (soprattutto attivi) praticati da parecchi anni.

  • I Conti dove registrare le mie spese (Voci) e come raggrupparle (Gruppi) sono libere?

    No. Sono fisse; per scelta. Questa è la caratteristica principale di iPase. Si è ritenuto che i vantaggi di questa scelta fossero di gran lunga maggiori degli svantaggi. Gli utilizzatori, per esempio, parleranno tutti la stessa lingua.
    E' così anche per le aziende (dopo la IV Normativa CEE), indipendentemente dal loro mestiere o dimensione.
    E’ però possibile creare a piacere delle SottoVoci.

  • Come faccio a sapere su quale Conto registrare la mia spesa?

    O leggendo l’elenco delle Voci o col Cercavoce: una lunga lista di parole che mi aiuta ad individuare la Voce giusta; e sempre quella. Posso arrivare alla Voce “Rifornimento” anche inserendo la parola “pieno” o “benzina” o "diesel".

  • Posso fare previsioni di spesa (e/o entrata)?

    Con la funzione Budget. Se ne possono creare più di uno (magari uno più conservativo e uno più ottimista). A mano o automaticamente generato dal programma, partendo dai dati effettivi di uno degli anni precedenti. Ogni budget è poi confrontabile con tutti gli anni precedenti.

  • Meglio leggere un manuale prima di iniziare?

    No. Se sei già esperto di programmi di questo tipo puoi caricare prima qualche tabella (Tabelle iniziali), guardare le altre e sei già pronto per inserire delle registrazioni (Movimenti). Altrimenti (consigliato) c'è un lungo elenco di filmati che aiutano nei primi approcci o approfondiscono casi specifici.

  • Vado spesso all'estero; devo, prima di registrare, convertire le spese in Euro?

    No, puoi caricare direttamente le registrazioni nella valuta con cui hai speso. Devi prima però inserire il cambio. Il programma converte poi tutto in Euro.

  • Le registrazioni sono "per cassa" o per "competenza"?

    Per cassa; ma puoi anche gestire la competenza. E’ chiaro che, ragionando “per cassa”, è molto diverso se io pago l’assicurazione dell’auto prima della fine dell’anno o dopo l’inizio del successivo. Con l’uso della “competenza” posso evidenziare queste anomalie.

  • Viene gestita la parte "patrimoniale"?

    Per non appesantire e complicare troppo l’uso del programma, si è cercato (in modo semplice) di cogliere la differenza “patrimoniale” che c’è tra il fare un bel viaggio o comprare un garage. Vi è un archivio in cui si può gestire il Patrimonio (Saldo C/C, Liquidità, Immobili; Mezzi, Gioielli, Antichità, ...

  • Per la dichiarazione dei redditi, quali registrazioni mi possono servire?

    Sempre in modo molto semplice, il programma suggerisce automaticamente quali registrazioni potrebbero avere rilevanza nella dichiarazione dei redditi (medico, medicine, rata mutuo, ecc.).

  • Può servire anche per la mia attività professionale?

    No, è nato per gestire solo per il privato di una persona o di una famiglia.
    Non gestisce l'IVA e le quantità.
    Può essere utile per gestire delle Commesse.

  • Io e mia moglie possiamo vedere le spese (e entrate) di ciascuno?

    Certo. Sia avendo due utenti diversi sullo stesso programma e archivio (col vantaggio di poter fare dei totali o raffronti comuni), oppure avendo due iPase separati (due installazioni, in due cartelle diverse).

  • 2.Tecnologia
  • Dove stanno il programma e i dati.

    Di solito, sul tuo PC; c'è una cartella IpaseP, che sta dove l'hai messa tu in fase di installazione; se non hai cambiato destinazione, sta sul tuo Desktop. All'interno di IpaseP, c'è una cartella DataSTore dove stanno i dati.
    Però, potresti averla anche messa (è possibile) sul Cloud o su un altro disco di una rete locale.

  • Che tipo di sicurezza ho di non intromissione sui miei dati personali?

    Varie. Risiedono sul tuo PC, sono criptati (attenzione, una volta dimenticata la password, nessuno li potrà più leggere), la connessioni ad Internet da iPase non è necessaria (solo per eventuali servizi aggiuntivi).

  • Quanta memoria su disco mi serve, se penso di usarlo per anni?

    Ogni registrazione occupa 1 KByte (senza immagini) L’offerta, da tempo, di spazio disco è talmente elevata che certamente non avrai problemi. Anche se ad ogni registrazione (potrebbero essere da 100 a 2.000 all’anno), si allega un’immagine o una foto da 4MB (situazione difficilmente immaginabile), lo spazio occupato, facilmente calcolabile, non dovrebbe essere comunque troppo impegnativo.

  • Serve un video ampio?

    No. Certo che, più è ampio, più puoi allargare la maschera del programma.

  • Se mi si rovina il disco?

    Come tutte le applicazioni basate su banca dati è assolutamente consigliabile fare periodicamente delle copie dei dati. iPase ha una funzione che permette di fare un backup e di recuperarlo. Inoltre, il programma produce, in automatico, di suo, dei backup, scadenziandoli nel tempo.
    Se però dati e backup stanno sullo stesso disco, si perde tutto.
    Meglio, periodicamente, creare un backup su chiavetta USB o disco esterno o Cloud.

  • Bisogna avere in casa uno scanner?

    No, ma è consigliato. Serve per allegare immagini; tipo la ricevuta di un pagamento, la fattura di un fornitore, il contratto con l’ENEL, l’immagine del passaporto, della carta d’identità, del libretto dell’auto, delle carte di credito, ecc. Oggi uno scanner costa pochissimo (talvolta è abbinato alla stampante). Provare per credere; grande è l’utilità che può avere il memorizzare certi documenti in una banca dati strutturata come quella di iPase.
    oppure, al posto dello scanner, il cellulare, che oggi fa delle ottime foto.

I commenti sono chiusi