CercaVoce

In sintesi

Nel dubbio, aiuta a trovare la Voce giusta. Un indirizzatore, un facilitatore.
L’utente può aggiungere delle parole (mancanti o dei suoi modi di dire) al Cercavoce.
Può essere utilizzato anche come "SottoVoce".

In dettaglio

Il problema ricorrente, nell’inserimento di Movimenti, sarà quello di mettere la giusta Voce; spesso ci chiederemo: ”Questa spesa in che Voce va caricata?”.
A parte la perdita di tempo, queste incertezze potrebbero portare a caricare una medesima spesa, a volte in una Voce, a volte in un’altra, con evidenti problemi di ricerca, di credibilità dei totali, di confrontabilità nel tempo.
Per rispondere alla sempre possibile domanda, velocemente e correttamente, è stato introdotto il concetto di CercaVoce: qualunque tipo di spesa (o di ricavo) dobbiamo registrare, comunque sia i nome con cui lo chiamiamo in quel momento (a volte diremo “rifornimento”, a volte “pieno”, a volte “benzina”, ecc, per indicare sempre la stessa spesa) col CercaVoce sarò indirizzato sulla giusta Voce.
Il “qualunque” ovviamente è solo teorico; le parole inserite nel CercaVoce sono tante, altre verranno inserite in futuro, anche con i suggerimenti degli utilizzatori.
In pratica è stato caricato un elenco di parole (varie centinaia) che mi indirizzano ad una delle 90 Voci; qualche volta può succedere che sia indirizzato a più di una Voce; per esempio, quando devo caricare un Movimento, se inserisco la parola “Tavolo” nel CercaVoce, mi compaiono tre Voci: “Collaboratore” (potrei voler inserire la spesa per la manutenzione/riparazione di un Tavolo), “Durevole” (se ho acquistato un Tavolo), oppure “Vendita”, se ho venduto un tavolo; a questo punto scelgo quale delle tre Voci fa al mio caso.
Insomma, è come gli Argomenti delle Pagine Gialle: se cerchi “Vasellame” non lo trovi, ma se cerchi, all’inizio dell’elenco, nelle “Categorie” (molte di più degli “Argomenti”), la parola “Vasellame”, la trovi e ti dice che gli “Argomenti” dove cercare sono: “Casalinghi” e “Porcellane”.
Un indirizzatore, un facilitatore.
Le parole Precaricate non si possono né eliminare né cambiare; però se ne possono aggiungere delle nuove.
In ogni casa, per esempio, c’è l’abitudine di chiamare certe spese con dei nomi particolari; il consiglio è di caricare quei nome nella Tabella CercaVoce.

Un secondo utilizzo importante del CercaVoce, è la possibilità di usarlo come SottoVoce delle Voci di iPase. Ogni parola del CercaVoce (sia quelle precaricate che quelle aggiunte) possono essere usate come SottoVoce di una Voce, permettendo di tenere separate le spese; per esempio, la Voce "Collaboratore", potrebbe essere sottolivellata in "Idraulico", "Elettricista", "Colf", "Badante", ecc.In questo modo, la struttura dei conti diventa:

SottoVoce -> Voce -> Gruppo -> Direzione soldi

I commenti sono chiusi